Ultima modifica: 26 ottobre 2016

Teatro

Referenti: Prof.ssa Valeria Malferrari, Prof.ssa Stefania Sgrò, Prof. Salvatore Spartà

Il progetto comprende varie attività sinergighe volte a promuovere la diffusione del teatro nella scuola: laboratori per ragazzi innanzi tutto, ma anche coordinamento della didattica teatrale a supporto dei docenti interessati. Il teatro come forma interattiva di linguaggi diversi (verbale, non verbale, mimico, gestuale, prossemico, prosodico, iconico, musicale, etc) si configura come prezioso strumento di attivazione simbolica-semiotica, emotiva, dinamico-relazionale, culturale ed interculturale del discente.

L’idea di teatro didattico non si riferisce solamente al momento finale della rappresentazione, ma anche e soprattutto all’iter dei processi che conducono alle forme rappresentative della realtà. Il teatro si configura come strumento pedagogico trasversale a tutti i linguaggi e alle discipline curriculari. Fare teatro a scuola significa realizzare una concreta “metodologia” interdisciplinare che attiva delle competenze e delle abilità connesse sia con la comunicazione sia con il pensiero. Inoltre il teatro, come approcio ermeneutico ai significati testuali, è di aiuto a tutti gli apprendimenti disciplinari.

Il progetto è è integrativo sul piano delle competenze trasversali relativamente a conoscenze e abilità, volto a promuovere il successo scolastico oltrea d essere integrativo sul piano della convivenza civile.

Destinatari:

Scuola Secondaria di Primo Grado: studenti e docenti interessati.


Obiettivi:

Formare il minore cercando di rendere il percorso scolastico meno difficoltoso, e formando in lui la consapevolezza di chi è e di quale sia il suo ruolo nella scuola esprimendosi come “essere pensante”. La finalità del laboratorio sarà la messa in scena di uno spettacolo teatrale.Attraverso il metodo Stanislavskij esprimeremo con il corpo tutte le emozioni, che si percipiscano, ma anche che non si conoscono, mettendo in scena piccole drammatizzazioni di situazioni quotidiane vissute in prima persona.