Ultima modifica: 27 ottobre 2016

Scuola Senza Zaino

senzazaino

Referente: Prof. Claudia Boccacci

Corso di formazione: biennale

Senza zaino si presenta come una nuova metodologia d’insegnamento che vede cambiare lo spazio, gli arredi e il ruolo del docente in una nuova prospettiva di scuola.

L’aula senza zaino si presenta con un ‘Agorà , un’ aula tavoli e dei laboratori.

Nella gestione della classe il modello senza zaino si presenta come modello differenziato con aree di lavoro ben distinte, lezione frontale sull’agorà quando necessario e per tempi brevi, lavoro nel piccolo gruppo, a coppie, a terne e anche singolarmente; compiti anche differenziati con tempi diversi per ogni bambino (con riferimento alle intelligenze multiple di Howard Gardner); docente con ruoli diversi, non più attore primo, ma coordinatore e organizzatore.

La metodologia senza zaino è fondata su tre valori fondamentali: l‘ospitalità, la comunità e la responsabilità.

OSPITALITA’ :      

un ambiente “bello” è un ambiente che ben dispone, che accoglie

COMUNITA’ :

dove si sta bene, si lavora anche bene insieme: una comunità di ricerca

RESPONSABILITA’:

creare e predisporre strumenti organizzati e di buon gusto per un lavoro da protagonista.